I Cazari, il Caspio e il mondo della steppa

La steppa è un mondo immenso e misterioso. Visitandola la prima volta, l’avevo contemplata giusto nel suo aspetto locale in Mongolia. Mi aveva quasi spaventato: una distesa pianeggiante di terreno duro e fessurato dai frequenti terremoti e dalla secchezza, un suolo di color bruno e battuto da un sole senza tregua!

Dalla steppa mongola a sudovest si scorgono le montagne dell’Altai, di là del deserto di Gobi, quando scoppiano tempeste improvvise con fulmini e lampi in lontananza che sembrano illuminare la scena di un enorme teatro.

A nord invece c’è la taigà che si attraversa con la Transiberiana, prima di arrivare ad Ulan Baator, una foresta altrettanto deserta quanto la steppa, ma terribile per la sua fredda temperatura invernale e per la fittezza dei suoi alberi. Continua a leggere I Cazari, il Caspio e il mondo della steppa

Il giudaismo e la delazione

Lo spunto per il presente articolo nasce dalle celebrazioni per il sessantesimo anniversario del massacro di civili perpetrato alle Fosse Ardeatine a Roma, il 24 marzo 1944, durante il secondo conflitto mondiale.

Questo eccidio colpì anche gli ebrei principalmente a causa dell’attività delatoria di una ragazza del ghetto romano, Celeste Di Porto, chiamata la Pantera Nera.

Il coinvolgimento degli ebrei romani non fu sola conseguenza diretta delle delazioni di Celeste; ella certamente ebbe un ruolo importante nell’arresto di molti ebrei, ma non mirato alla strage, visto che gli ebrei vennero prelevati dal carcere Regina Coeli e via Tasso o segnalati dal questore Caruso. Continua a leggere Il giudaismo e la delazione

I caraiti di Trakai

La cittadina di Trakai si trova in Lituania, 28 km a ovest della capitale Vilnius e conta attualmente una popolazione di poco più di 6000 persone. Essa sorge in una fertile zona ricca di laghi, circa 200, risultato di un particolare fenomeno di trasformazione geologica.

Intorno a questi luoghi sono fiorite diverse leggende che fanno parte del folklore lituano, come quella del limpido lago Skaistis: una giovane e bella ragazza che abitava sulle sue sponde amava un prode guerriero che, chiamato dal granduca a combattere contro i cavalieri teutonici, non tornò più; per molti anni la ragazza pianse infinite lacrime, rendendo trasparenti le acque del lago. Continua a leggere I caraiti di Trakai